La Striscia del Giorno

La Striscia del Giorno
[senza parole]

sabato 29 novembre 2008

50 Bocca - 100 Amore

venerdì 28 novembre 2008

Grande Carletto!

«Anche Luxy mi ha tradito»
A tu per tu con il bidello Carlo Capponi. Che tra un pianto e l’altro ci svela tutto su Isola ed ex naufraghi. Lasciandoci due certezze: che "non ci fa, ci è" e che nei reality, come nella vita, i candidi non arriveranno mai primi. Ma saranno i più amati

di Sara Gambèro

«Pronto, chi sei? Sei Sara? Sarinaaaaa? Ti scoccia se ti chiamo in questo modo?». Comincia così la nostra intervista a Carlo Capponi, la rivelazione dell’Isola 2008, il bidello laureato (o gentiluomo, come si faceva chiamare in passato) più amato d’Italia. Uno che piange più della Madonna di Civitavecchia, che fa più smorfie di Jim Carrey e Jerry Lewis messi insieme e che ha fatto arrovellare l’Italia intera nel dubbio amletico: "Ci fa o ci è?". Ora possiamo dirlo con cognità di causa: lui è realmente come si vede. Nel senso che le lacrime, le uscite a metà tra l’ingenuo e lo sfacciato e la disarmante sincerità sono assolutamente reali. Carlo e così: prendere o lasciare. E anche se nella sua vita sono stati più quelli che hanno optato per la seconda possibilità, noi continuiamo ad amarlo e a pensare che senza di lui, l’Isola sarebbe stata più noiosa di una riunione di condominio.

Le prime emozioni del dopo-Isola?
Che mi sento soprattutto dimagritissimo, ho perso 15 chili! Oggi ho mangiato i maccheroni, che mi ha fatto la mia sorella, del prosciutto e la classica banana.
Ma non stavi così male sai con quel look patito alla Robinson Crusoe dopo la malaria
Ma il look è venuto da solo! Come i calzini, non sono stati premeditati, come invece mi hanno detto quelli che mi hanno accusato di essere stato falso. Io sono sincero, posso dirti pure come sono messo adesso, sai
Cioè?
Canottiera, mutande e calzini a rombi, stavolta.
Nooo! e i mitici calzini a righe?
Ecco, tocchi un tasto dolente. Quelli me li aveva comprati mia sorella prima di partire perchè me lo avevano detto all'ultimo che mi prendevano e non avevo nulla da portarmi dietro. Pensa che erano l’ultimo paia rimasto in negozio. E quelli sono stati l’unica cosa mia, perché il resto mi è stato dato da persone che adoro, tra cui un cieco. Sono state la mia copertina di Linus, la mia protezione (primo pianto) Non c’avevo niente di mio addosso, capisci, Sarina…
Con chi rimarrai in contatto degli ex naufraghi?
Io uso sempre lo stesso sistema nella vita: a chi mi chiede il numero lo lascio, poi aspetto che siano loro a chiamarmi. Solo a quel punto li chiamo io, così sono davvero sicuro che mi vogliono bene. Faccio bene Sarina?
Certo! Qualcuno ti ha già chiamato?
Nessuno, perché nessuno mi ha chiesto il numero. Solo la De Blanck, che mi ha invitato per un tè. Ma ancora non mi ha chiamato.
Anche perché devi conoscere la "Giadina"
Sì, lei mi vuole bene e anche io. Perché per quel poco che l’ho conosciuta mi ha dimostrato di essere una giovane meritevole di stima. Ma ancora devo approfondire, io non dò mai giudizi prima di conoscere bene le persone, capito Sarina, perché magari il primo impatto è una cosa, poi tutto cambia...
Anche se le tue prime impressioni sui naufraghi non sono tanto cambiate nel tempo
Visto? E ci ho preso su tutti. Erano tutti disonesti!
Ma come tutti?
Disonesti nel senso che hanno tutti giocato, avevano delle mire, non sono stati loro stessi. Nessuno ha raccontato davvero di sé. Invece di me sanno tutto. Io mi sono messo a nudo. Perché non ho barriere né difese, non frappongo ostacoli con nessuno: dal povero al ricco, dal giovane al vecchio. Loro invece sono arrivati tutti corazzati, attrezzati per distruggere. Io invece non mi corazzerei mai per distruggere nessuno e con le mie forze mi difendo da solo e difendo gli altri.
Però forse per rimanere in questo mondo devi corazzarti un poco, no?
Ma io mi corazzo con la mia nudità, capisci Sarina? Non ho muri, barriere, privacy. Lo sanno anche tutti i docenti dell’Università di Bologna, dove lavoro, e il mio rettore. Mi difendo da solo, non ho bisogno di avvocati. Beh a parte ora che mi hanno "sbadilato" per il cane.
Cioé?
Il mio avvocato mi sta difendendo in una causa contro questo che mi ha "sbadilato" alla schiena È stato un affronto grandissimo, soprattutto alla Flora.
Flora chi?
Il mio cane, un pastore maremmano. Le era morto il padrone e io l’ho accudita rinunciando a ferie e recuperi. Vedessi com'è venuta su, una bella "pagnoccona" (secondo pianto). Lei gioca con le farfalle e le lucertole e io ho paura di averle fatto del male lasciandola sola...
Ma non piangere, dai, Carlo...
Ma perché le cose che toccano l’anima smuovono le ghiandole lacrimali. In realtà io piango, ma sono felice. Perché nella mia vita ho sempre cercato l’amore da tutti, anche sull’isola e il non essere stato creduto si tramuta in uno sfogo liberatorio. Queste lacrime devono inondare tutti quelli che sono stati falsi sull'Isola e spero che gli ricadano addosso!
Eppure mi sembra che l’amore del pubblico sia stata la tua vera rivincita
Ma il il pubblico ancora non lo conosco. Vorrei amarli tutti, baciarli tutti e guardarli a uno a uno negli occhi, ma so che è impossibile. E comunque per me i grandi uomini sono il Papa, Gandhi, coloro che erano capaci di mandare dei messaggi ai giovani, come ho sempre sognato di poter fare. Io da giovane facevo volontariato senza essere pagato. Ora ho una certa età ma ho dimostrato che si deve sempre credere nei propri sogni, andare avanti, l’incredibile può sempre succedere. Il mio libro preferito è Alice nel apese delle meraviglie. Così come il mio film è Il pranzo di Babette
Di cosa parla?
Di una comunità che vive nella segregazione più assoluta. Io mi sono immedesimato in questa cuoca, Babette, che porta gioia e divertimento. Anche se non so cucinare posso sempre far sorridere, tenere compagnia. (terzo pianto). Sarrina, veramente, sarebbe importante per me sentire ancora la voce di Simona Ventura. Sull’Isola non c’erano vere voci...
Ma sull’Isola c’erano la tua contessa De Blanck e Luxy
Luxuria mi ha deluso moltissimo!
Perché?
Non mi ha dato il bacio finale che mi aveva promesso. C’eravamo sempre detti che saremmo arrivate in finale insieme. Sai, io sono un sensitivo, un lupo. E infatti così è successo. E c’eravamo promessi un bacio al momento della vittoria. Ma lei non si è voltata verso di me con il globo in mano...
Forse era troppo frastornata in quel momento
E va là, le occasioni se vuoi si trovano. Lei sa che mi ha ferito, perché ha conosciuto la mia sensibilità, ha seguito anche i miei suggerimenti di tirar fuori le unghie e la grinta che non le mancavano. Infatti a metà Isola è cambiata. Non mi è piaciuto solo quando ha fatto la spia.
Tu non l'avresti mai fatto?
Mai, piuttosto prendo in disparte le perone, senza telecamere, e dico loro quel che penso.
Quindi se ora ti chiediamo, in virtù della tua sincerità, come sono andate davvero le cose tra Belen e Rossano...
Io non giudico! Ognuno può far quel che vuole, non mi interessa. Avrei solo desiderato fossero stati meno in disparte e più in compagnia con gli altri, ecco. Non si sono mai confidati con me. E comunque fare la spia è una cosa bruttissima. La difesa è bella, la delazione terribile.
Diamo un aggettivo ai tuoi ex compagni: Luxuria?
Troppo diplomatica prima, troppo sincera dopo.
Non pensi che in certe situazioni sia stata un po' ruffiana?
Certo! Lo è stata eccome. E alla fine non è uscita la Luxuria che mi aspettavo.
Patrizia De Blanck?
Molto generosa ma un po' troppo presenzialista. Mi riferisco a quella generosità che a volte viene fatta più per presenziare, come esibita. Invece uno deve essere generoso anche se non visto.
Belen?
Caricaturale.
In che senso?
È una caricatura della bellezza che non ha. Per me ha saputo sì cucinare e darsi da fare a livello materiale ma non ha saputo dare nulla di quello che è la vera anima, il cuore.
Eppure ha fatto innamorare tutti, uomini e donne, che l’hanno definita all'unisono una forza della natura
Certo, è una bella bambolina che sa far girare la testa e allora? Quando cresci della Barbie non te ne fai più niente. Io sono circondato da ragazze di 24 anni già laureate, in attesa della seconda laurea, che guadagnano 800 euro al mese. Quelle sono ragazze in gamba, sono gli sforzi che devi fare per incantare, non mostrar le tette. Ma vogliamo dire che alla finale si era tutta truccata, non l’avete vista?
Non sembrava
Certo, Sarina! Lei e Luxuria: phard, fondotinta. Naaa.... voi dovete mettervi in gioco per quel che siete, con i capelli e le unghie sporche, perché abbiamo fatto una esperienza vera.
Veridiana?
Senza personalità. Non si è mai esposta e a me non piacciono le persone che non prendono una posizione.
Leo?
Arrivista. Non mi è piaciuto, credevo si sarebbe dimostrato più sportivo, invece era lunatico, perdeva gare e diventava incontrollabile.
Ela Weber?
L’ho soprannominata una panterina, perché agisce troppo d’istinto e combina danni. Troppo impulsiva. Come un elefante in un negozio di cristalli. Ma lei è buona, non lo fa apposta.
Peppe?
L’adulto che dovrebbe crescere. Sta passando un periodo critico ma sbaglia a non dimostrarsi più maturo. Ogni tanto i giovani vanno anche ripresi, lui non l’ho mai sentito dire: "Adesso basta, bimbi!"
Alessandro?
Egoista, un tipo di giovane che non vorrei mai conoscere. Calcolatore, pensa che ci aveva già provato l’anno scorso ad esser preso ma non c’era riuscito. Ha guidato canoe per un anno, e quelli che si preparano troppo ai giochi non mi piacciono, perché finiscono per non essere veramente se stessi. Occhi blu ma glaciali, senza anima e senza cuore.
Tra i nip non salvi nessuno?
Forse le gemelline. Anche se le ho viste parecchio "carrieriste" ultimamente. Non mi aspettavo che volessero apparire così tanto. Ma sai io sono ingenuo, romantico, come il “Candido” di Voltaire.
Però a giudicare dai filmati si direbbe che hai passato la tua vita a rincorrere la celebrità?
Ma io sono sempre stato così, vulcanico, scatenato. A sei anni scappavo di casa. Nasco mancino e caratteriale. Le suore mi legavano al banco. Imitavo gli animali, i miei mi perdevano ovunque, non mi potevano portare nemmneo al cinema.
Però non mi hai risposto: perché tutte queste partecipazioni tv?
Perché avevo bisogno di soldi, amavo viaggiare. Ho viaggiato tantissimo, sono stato in India, Norvegia, Scozia, Irlanda, Egitto, Mar Rosso, Australia. Ho dormito con gli aborigeni. Tutte queste piccole comparsate mi aiutavano ad avere dei soldini in più perché come bidello prendo solo 800 euro al mese.
Quale viaggio ti è rimasto più nel cuore?
A livello emotivo L'India. Anche se ci hanno fermati a Francoforte perché c’era appena stato lo tsunami, io volevo rientrare in Italia ma non me l’hanno permesso. Ci hanno cambiato percorso (quarto pianto). Non volevo andare là come turista ma per aiutarli, portare delle medicine, perché andare da turista in un posto in cui c’è stata una tale disgrazie è una cosa terribile. Avevo tutti questi bambini intorno che venivano bastonati con le canne di bambù. Ora non potrei più fare il turista, vorrei andare nei posti per aiutare.
Ma davvero guadagni così poco?
Sì, cara Sarina. Ma che ti credi, conosco ricercatori di 36 anni che prendono 800 euro, ma ti rendi conto? (quinto pianto) E quei cavoli di giovani che c’erano lì sull'Isola che si permettevano di attaccarmi? Io che ho rischiato anche il posto di lavoro per far copiare compiti e superare esami ai miei “nipoti” (sesto pianto). Io che dò la merenda a tutti…
A chi dedichi questo terzo posto?
Posso fare l’egoista? A me stesso e a chi ha rivisto il Carletto in tv uguale al Carletto che conosceva. Perché io non sono falso!
Pensi che la vittoria di Luxy sia meritata?
Sì, lei è verissima e pure bravissima. Nel senso che ci sa fare con le telecamere, anche se secondo me quando ci si mette a nudo non si deve far politica, fare comizi o appelli. Infatti al primo casting ho detto: "Potevate chiamare Bertinotti e non Luxuria". E certo, Luxuria era già nello spettacolo, faceva i suoi show, troppo comodo! Chiamate un politico vero, di quelli che non sono abituati troppo alle telecamere. Perché io, a differenza di Vladimir, non ero abituato e davvero mi sono messo a nudo, sono sempre stato me stesso. E poi lei non si è mai intromessa in una discussione prendendo le mie parti. Mai! Invece Patrizia l’ha fatto.
Ma avevi detto che Luxuria è stata la tua migliore amica sull'Isola
Ma lo è ancora! Ma mi deve chiedere scusa, come me l’ha chiesta Patrizia e io l’ho accettata perché il perdono va sempre concesso. Anche se uno ti ha detto una bugia. Pazienza se quella maglietta che mi ha levato brutalmente era di un morto, l’ho capita e con un bacetto abbiamo fatto pace. Perché la Patty è impulsiva ma è una generosa e buona. Luxi invece. ..Dico Luxy perché Luxuria sa molto di Sodoma e Gomorra, mi sa di sporcaccione. Ma ci sono rimasto così male, quando non si è voltata con il premio verso di me..
Quale è stato il momento più difficile sull’isola?
La pioggia, giorni e giorni al freddo, sotto l’acqua. Poi dormire su quella terra che sembrava cemento. Mangiare poco
E quello più bello?
I tramonti, le mie notti da solo a guardar le stelle. I mie momenti di silenzio e solitudine
La rifaresti?
Le esperienze si fanno una volta sola. Però la consiglio, ecco. Ma solo se fatta mettendosi a nudo. In maniera vera. Come ho fatto io che mi cambiavo il costume davati a tutti, pur essendo pudico. Io non parlo mai di sesso, non mi piacciono le volgarità. Però sono stato con loro uguale, mi sono prestato anche a certi discorsi. Ma i momenti più belli sono stati quelli di gruppo, in cui si lavorava tutti insieme. Quando mi sorridevano e mi chiamavano per nome, "Carletto". E anche se ora mi hanno già dimenticato è lo stesso, Sarina... (settimo pianto). Mi spiace che mi hanno detto falso, io sono nato così, ero già agitato nella pancia di mia mamma. Se mi fai un prelievo di sangue oltre al potassio alto per le banane ci trovi la mia "genia", capisci Sarina? Le mie facce le ho sempre fatte. Io sono così.
Ora tornerai all’università?
Certo, anche se tra un po' andrò in pensione, perché ho cominciato a lavorare prestissimo, a 14 anni.
Ma se ti proponessero di fare tv?
Farei solo programmi a sfondo sociale. Farei anche un film, nella parte di un matto, ma un matto che si redime, che viene capito.
Simona com’è?
Deliziosa. La ringrazierò sempre perché mi ha capito davvero. Mi ha portato anche alla festa dopo la finale, che io non volevo andare perché non sono festaiolo di natura. Lei invece mi è venuta a cercare, mi ha preso per mano (ottavo pianto) e mi ha detto. "Vieni in mezzo alla gente, Carlo che tu sei come noi".
E ti sei divertito?
Ma sì, anche se ero brutto, sporco, con la mia treccina da selvaggio. Ma io ero il vero naufrago che ritorna. La Belen ha preso non so quanti calmanti, invece a me non fregava niente, se piangevo o non piangevo.
A proposito di sporcizia: tutti dicevano che puzzavi e non ti lavavi mai. Hai pure detto che non avevi mai usato sapone..
Ma io scherzavo! Lì non lo usavo perché lo finivano tutti prima di me, non mi lasciavano mai nulla. Io mi mettevo sempre per ultimo, anche a mangiare. Sono un altruista nato, capisci Sarina? Ma loro mica l’hanno detto, che non usavo il sapone perché me lo finivano loro. Come chi va in bagno dopo cento persone, ovvio che non trova più la cartaigienica!
C’ è un uomo di spettacolo che è un tuo punto di riferimento?
A livello cinematografico Jack Nicholson, perché mi assomiglia molto.
Beh, 40 chili in più
Ma io ero bello sai! Son stato Mister capannina, Sarina, mica dico balle!
Infatti anche la tua fidanzata, quel tuo grande amore di cui spesso parli, era una miss...
Sì, ma è stata tanto cattivella! Ma chissenefrega. Come dice sempre mia mamma: "Si chiude una porta, si apre un portone". E so che per me si è aperto, perché la gente mi crede davvero.

mercoledì 26 novembre 2008

martedì 25 novembre 2008

BROGLI!!!

martedì 18 novembre 2008

Finalista!!!!

Gente, incrociate le dita...


giovedì 13 novembre 2008

ORGANIZZIAMOCI!!!

Andate qui:

http://www.autistici.org/133strike/index2.html

e seguite le istruzioni. Lo scopo dell'iniziativa è quello di bloccare, con un'azione dimostrativa collettiva, il sito del Ministero della Pubblica Istruzione, o Università e Ricerca, o come cacchio si chiama, accedendo contemporaneamente alle ore 14 di oggi pomeriggio. Loro "bloccano" la ricerca? E noi "blocchiamo" loro.

Chi vuole protestare?!

PS: Tra l'altro, danno diversi suggerimenti per automatizzare l'azione, come refresh automatici del browser fino a scripts che il Ferruccio puo capire (io no!).

mercoledì 12 novembre 2008

Marchigiano spiaggiato, mistero a Brighton

Brighton (UK). Venerdì 7 novembre è stato ritrovato sulla spiaggia di Brighton, in condizioni pietose, un ragazzo di nazionalità italiana, in particolare marchigiana del Montefeltro. Non si conosce ancora con precisione la sua identità ma si è riusciti a capire con ragionevole sicurezza la sua zona di provenienza, non aveva documenti con sè, e pungolato dai passanti farfugliava in evidente stato confusionale cose incomprensibili come "frucccc" e "no real than you are" con evidente accento italiano. Non è ancora chiaro come sia finito lì, ma sembra che ci siano legami con il recente ritrovamento di un omino lego gigante avvenuto sulla stessa spiaggia pochi giorni prima (vedi articolo del Corriere della Sera). Gli agenti di Scotland Yard, durante una conferenza stampa, hanno dichiarato di seguire la pista dell'artista impazzito: sembra che l'omino lego fosse un modo per pubblicizzare una mostra di Ego Leonard, in programma a Londra in questi giorni, ed è stato accertato che il tale fruccc e il già menzionato artista il fine settimana precedente si trovavano entrambi in un noto locale in riva al mare sulla riviera romagnola. L'ipotesi più accreditata è che lì i due si siano casualmente incontrati e, dopo una sbronza, Ego Leonard abbia gettato frucc a mare.


Il marchigiano spiaggiato a Brighton (Reuters)
.

Il lego man recentemente ritrovato sulla stessa spiaggia (Reuters)



UN ENIGMA - Ma altri tasselli si sono poi aggiunti al puzzle. Ulteriori indagini hanno portato a scoprire la prenotazione di un volo easyJet a nome di un tale Stefano Ferri, anche lui marchigiano, il giorno stesso del ritrovamento. Un dirigente easyJet interpellato ha dichiarato: "Non abbiamo notizie di questo passeggero, ma un bagaglio a nome di Stefano Ferri è effettivamente arrivato all'aeroporto e non è mai stato ritirato. Questo nome ci suona strano, sembra una presa in giro, crediamo si tratti di una trovata pubblicitaria".

ARRESTATO - L'artista è poi stato arrestato dalla polizia inglese con l'accusa di coercizione d'incapace. Ha dichiarato: "Abbiamo solo scambiato due chiacchiere e mi ha detto che sarebbe andato a Brighton il fine settimana successivo. Respingo ogni accusa". Ma il movente c'è e il cerchio si sta stringendo. Probabilmente verrà incriminato nelle prossime ore.

Intanto non si sa ancora cosa fare del marchigiano ritrovato: c'è chi, dopo che sarà stato dimesso dall'ospedale, lo vorrebbe esposto insieme all'omino lego e alle altre opere di Ego Leonard, chi invece vorrebbe ributtarlo a mare.

martedì 11 novembre 2008

lunedì 10 novembre 2008

In ogni dove...

...atto secondo del nostro eroe...
Ormai ad un livello d'imbucatura superiore...dopo le insegne..s'insinua anche nelle cartine geografiche...

Adoro questa rubrica!

Grazie al nostro "contatore", possiamo tenere sotto controllo come Google ci rende visibili al mondo (1-10 novembre 2008):

gertry 13 17,11%
carlo bidello 9 11,84%
l'ho detto ehhh!! ho detto le parole!!! 8 10,53%
carlo il bidello 7 9,21%
cubo di rubric 3 3,95%
meglio tardi che mai 3 3,95%
"carlo il bidello" 1 1,32%
beppe maniglia 1 1,32%
bidello carlo capponi 1 1,32%
blog riposi in pace 1 1,32%
carlo bidello di bologna 1 1,32%
cubo di rubric mosse 1 1,32%
dittatore dello stato libero di bananas soundtrack 1 1,32%
fan di carlo capponi su facebook 1 1,32%
glielo passo 1 1,32%
guarda come scopo mia moglie.video 1 1,32%
il bidello carlo 1 1,32%
il bidello carlo capponi 1 1,32%
il blog di geltrude 1 1,32%
il dittatore dello stato libero di bananas 1 1,32%
in che via si trova l'universita' di fisica a bologna dove lavora carlo capponi 1 1,32%
io voglio invece con te 1 1,32%
m'illumini d immenso 1 1,32%
m'illumini d'immenso 1 1,32%
macchina di atwood attrito ruote 1 1,32%
nip vip 1 1,32%
obama abbronzato 1 1,32%
onomastico carlo 1 1,32%
prezzo mosse cubo magico 1 1,32%
prodi porco 1 1,32%
propagazione nell'acqua 1 1,32%
serra berlusconi sciocco obama scarica 1 1,32%
soluzione velocissima cubo 1 1,32%
soluzione velocissima rubik 1 1,32%
stato di famiglia 1 1,32%
stato salute gertrude 1 1,32%
suono propagazione bambini 1 1,32%
zucca, come non far ammuffire la 1 1,32%

Da tale statistica, possiamo brevemente stilare una classifica per raggruppamenti tematici:

1)
CARLO CAPPONI - isola e derivati: 33
2)
GERTRY - riferimenti diretti al blog: 15
3) CUBO DI RUBIK - ancora?!: 7
4) POLITICA - berluskazz, maniglia, ecc: 4
5) ZUCCA - conservazione della: 1
ALTRI: 15

Capponi saldamente in testa.

sabato 8 novembre 2008

La Gelmini...

...è calabrese!
....troppo divertente!

venerdì 7 novembre 2008

Fantastico (2)

In risposta alla pubblicità Guinness proposta da Carlo, vi sottopongo una della Diesel:

L'abbronzatura e l'epilogo internazionale

Todo el mundo habla de Silvio:

I commenti della stampa estera.

Obama abbronzato?

Il lapidario commento di Michele Serra:

Berlusconi è uno sciocco.

giovedì 6 novembre 2008

Ma come ca*** è possibile??

Non possono esserci commenti, si può solo imprecare:

Obama, bello e abbronzato!


Ps: qua ci bombardano...

mercoledì 5 novembre 2008

Paraponziponzipò...

Evvai!

martedì 4 novembre 2008

Le prime vittime

E speriamo bene!

I bambini...

...che sono in noi!

L'Asilo! 2 (18%)
Le Elementari! 5 (45%)
Le Medie! 4 (36%)


Al di là della curiosità sui 2 che vanno all'asilo (ho un sospetto...) ci vorrebbe un'analisi psico-sociologica su questi risultati (ma siamo un campione rappresentativo?)...
Qualcuno che si fa avanti?

domenica 2 novembre 2008

Fantastico