La Striscia del Giorno

La Striscia del Giorno
[senza parole]

venerdì 30 maggio 2008

Io lo so! Io lo so!

...non sarà proprio come ricucire la ferita d'amore ma almeno alleviamo il dolore:
Per voi le foto! Finalmente!
Negli album...

mercoledì 28 maggio 2008

Che cosa ha infranto l'idillio?

Sono andato indietro con la memoria, al loro primo incontro:

Che tenero romanticismo, che afflato d'amore, che intesa sublime:

Poi, qualcosa si è spezzato.

Cosa possiam fare per ricomporre una coppia che ha e ci ha fatto sognare?

sabato 24 maggio 2008

Cominciarono con gli zingari

Prima di tutto vennero a prendere gli zingari
e fui contento, perché rubacchiavano.

Poi vennero a prendere gli ebrei
e stetti zitto, perché mi stavano antipatici.

Poi vennero a prendere gli omosessuali,
e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi.

Poi vennero a prendere i comunisti,
ed io non dissi niente, perché non ero comunista.

Un giorno vennero a prendere me,
e non c'era rimasto nessuno a protestare.

da Bertolt Brecht

Always Late In Take-off Always Late In Arrival

Vi ricordate del "prestito Ponte" e della cordata italiana per Alitalia?
No, perchè io rischiavo di dimenticarmi....chissà perchè non ne parla più nessuno?
Detto ciò ho letto questo sul Sole24:"I contribuenti (nonchè i ricercatori, ndCarlo) italiani possono dare ufficialmente l'addio ai cinque euro a testa (compresi neonati ed evasori) che erano stati costretti a "prestare" all'Alitalia il 5 maggio".....Ops!!

P.S. Per informazione nel DECRETO-LEGGE 23 aprile 2008, n. 80, si legge "a valere sulle disponibilita' di cui alla contabilita' speciale 1201". La contabilità speciale 1201 è relativa al finanziamento del F.I.T., il fondo rotativo speciale sull'innovazione tecnologica.

venerdì 23 maggio 2008

Segnalazioni

Anch'io odio Studio Aperto, Buona Domenica ed Enrico Papi

giovedì 22 maggio 2008

Italia aprueba el decreto que convierte la inmigración ilegal en delito

Con l'aiuto di Lalo, voglio fornirvi un ulteriore spunto di riflessione sulla faccenda italo-spagnola circa il pacchetto sicurezza del governo Berlusconi, tanto discusso in questi giorni. L'articolo de El Paìs:

http://www.elpais.com/articulo/internacional/Italia/aprueba/decreto/convierte/inmigracion/ilegal/delito/elpepiint/20080522elpepiint_9/Tes

è in espanol, però è più o meno comprensibile da un italiano. A fine articolo si parla della conferenza stampa dopo il Consiglio dei Ministri, e si fa notare come 500 giornalisti abbiano fatto SOLO 6 domande:

Hay 500 periodistas acreditados, pero apenas se permiten seis preguntas: todas sobre basura y economía. "¿No hay más preguntas? Vaya, han apagado el micrófono". Berlusconi ha vuelto.

Oltre al danno, pure la beffa.

A Valencia, prenderò le pernacchie.

martedì 20 maggio 2008



Ci pisciano addosso e ci dicono che sta piovendo.




Viva Marco Travaglio.

quello che gg non sa sui monopoli

  • In the turn-based strategy game Sid Meier's Alpha Centauri, monopole magnets are one of the researchable technologies. Once a player has developed this technology, that player is able to upgrade roads to magnetic tubes. Units moving along a magnetic tube are able to do so "instantly"-- i.e., the movement does not count against the number of moves the unit may be moved each turn.
  • In Larry Niven's Known Space monopoles are used by both slower than light interstellar spaceships as well as interplanetary crafts. They are found and harvested in asteroid belts by belters.
  • In the Anime Outlaw Star Gene Starwind uses a magnetic monopole to escape from the prison colony of Hecatonchires.
  • In the video game Star Control II, magnetic monopoles are a valuable exotic material found on some planets.

lunedì 19 maggio 2008

Rapidi...

...e risoluti:

-Non ho postato spiegazioni in merito al count down.. ma tanto lo sanno tutti! Ora è proprio ufficiale perchè Filo si è dottorato. Commissione indulgente.

-Sondaggi o non sondaggi alla fine ha trionfato l'inter. Onore al merito. E infarto risparmiato a Donuts.

-Cena da Pinè come al solito all'altezza di Pinè. Non c'è niente da dire. Sempre ad altissimo livello. Le foto, forse, prima o poi, con qualche probabilità, incrociando le dita, con l'aiuto delle stelle..perverranno...ma tanto siamo ancora in attesa di quelle della cena cinese... Calma. E sangue freddo.

Voilà.
That's all folks!

L'unica opposizione

Non dimenticatevi il seminario di dottorato!

Per la prossima data:


PS: Grazie a Carlo per il link di Travaglio.

Passaparola

passaparola

venerdì 16 maggio 2008

HOW THE TASTE FOR PHYSICAL GRATIFICATIONS IS UNITED IN AMERICA TO LOVE OF FREEDOM AND ATTENTION TO PUBLIC AFFAIRS

There is, indeed, a most dangerous passage in the history of a democratic people. When the taste for physical gratifications among them has grown more rapidly than their education and their experience of free institutions, the time will come when men are carried away and lose all self-restraint at the sight of the new possessions they are about to obtain. In their intense and exclusive anxiety to make a fortune they lose sight of the close connection that exists between the private fortune of each and the prosperity of all. It is not necessary to do violence to such a people in order to strip them of the rights they enjoy; they themselves willingly loosen their hold. The discharge of political duties appears to them to be a troublesome impediment which diverts them from their occupations and business. If they are required to elect representatives, to support the government by personal service, to meet on public business, they think they have no time, they cannot waste their precious hours in useless engagements; such idle amusements are unsuited to serious men who are engaged with the more important interests of life. These people think they are following the principle of self-interest, but the idea they entertain of that principle is a very crude one; and the better to look after what they call their own business, they neglect their chief business, which is to remain their own masters.

As the citizens who labor do not care to attend to public affairs, and as the class which might devote its leisure to these duties has ceased to exist, the place of the government is, as it were, unfilled. If at that critical moment some able and ambitious man grasps the supreme power, he will find the road to every kind of usurpation open before him. If he attends for some time only to the material prosperity of the country, no more will be demanded of him. Above all, he must ensure public tranquillity: men who are possessed by the passion for physical gratification generally find out that the turmoil of freedom disturbs their welfare before they discover how freedom itself serves to promote it. If the slightest rumor of public commotion intrudes into the petty pleasures of private life, they are aroused and alarmed by it. The fear of anarchy perpetually haunts them, and they are always ready to fling away their freedom at the first disturbance.

I readily admit that public tranquillity is a great good, but at the same time I cannot forget that all nations have been enslaved by being kept in good order. Certainly it is not to be inferred that nations ought to despise public tranquillity, but that state ought not to content them. A nation that asks nothing of its government but the maintenance of order is already a slave at heart, the slave of its own well-being, awaiting only the hand that will bind it. By such a nation the despotism of faction is not less to be dreaded than the despotism of an individual. When the bulk of the community are engrossed by private concerns, the smallest parties need not despair of getting the upper hand in public affairs. At such times it is not rare to see on the great stage of the world, as we see in our theaters, a multitude represented by a few players, who alone speak in the name of an absent or inattentive crowd: they alone are in action, while all others are stationary; they regulate everything by their own caprice; they change the laws and tyrannize at will over the manners of the country, and then men wonder to see into how small a number of weak and worthless hands a great people may fall.


Sembra quasi che Tocqueville, 168 anni fa, c'abbia osservato attentamente......



mercoledì 14 maggio 2008

Anche l'anchor si arrabbia

Il mio preferito è il secondo:

martedì 13 maggio 2008

Aggiornamento:

  • Satanaccio chiama Pinè! Peccato però che fin'ora di Satanaccio non s'è vista l'ombra... Comunque se chiama e volete venire meglio che vi sbrighiate a comunicarlo.
  • Guarda guarda... i nostri lettori votano inter... contro la tendenza nazionale...

Che recita:
L'Inter (8860 voti) 41%
La Roma (11741 voti) 54%
Non lo so (1182 voti) 5%

lunedì 12 maggio 2008

Sondaggio!

Perchè nel weekend c'è pure, soprattutto, il calcio!

I lettori di Repubblica han così votato:
L'Inter (4798 voti) 37%

La Roma (7302 voti) 57%

Non lo so (717 voti) 6%

E voi che dite?

Chi vincerà lo scudetto?

Sono aperte le scommesse...

..su quanto ancora potrà continuare che tempo che fa...
Un applauso all'ospite intanto, che ci sei piaciuto!
Voilà:

venerdì 9 maggio 2008

Urca!

Beh, da varie parti sono arrivate richieste di organizzare una cena da Pinè as soon as possible...
Pare che la data più gettonata sia venerdi prossimo. Il vantaggio è che il giorno dopo è sabato, va da sè...
Per un vantaggio ci sono, aimè aimè, vari problemi, sicchè ecco i vostri compitucci per il weekend:

1. Cogitate su quanto segue:

  • Abbiamo bisogno di un numero più o meno definito di partecipanti per poter chiamare e prenotare. Già ora è tardi perchè Pinè in codesta stagione fa affari alla grande. Bisogna agire rapidi e risoluti.
  • Abbiamo bisogno di volontarizzare colui che chiamerà Pinè. Si accettano anche autocandidature (Marco B. è il tuo momento).
  • Abbiamo bisogno di macchine. In relazione al numero di partecipanti.
  • By Carlito: sarem tanti...ma la figlia di Leo è una sola...
  • Varie ed eventuali che verranno in mente in futuro.

2. Fatto? Bene, bravissimi! Quindi ora avete lo spazio commenti tutto per voi così da:

  • Autoinvitarvi
  • Proporvi per telefonare o candidare qualcuno
  • Dirci se siete in possesso di un auto e/o se conoscete qualcuno ignobile che non si fa avanti su tal fronte (a tutti piace bere il limoncello corrosivo, non siate codardi!)

Detto ciò, nell'augurarvi produttive elucubrazioni sull'argomento, vi comunico anche che è stata istituita la LorenzRubrica, che conterrà considerazioni sul senso della vita da parte dell'autore medesimo nonchè interessanti dibattiti su una moltitudine di temi. Si auspica collaborazione: dite la vostra, lanciate temi, dibattete, fate fruttare il vostro talento letterario!

martedì 6 maggio 2008

Rugby, la nazionale austriaca come Full Monty. Si spoglia per il "terzo tempo"

Torno immediatamente al faceto:

Dovevano essere troppo abbattuti per accontentarsi di un "terzo tempo" tradizionale, fatto di birra e pacche sulle spalle. Così i 22 uomini della nazionale austriaca di rugby, dopo la batosta subita dalla Lituania, hanno deciso di dar vita a uno strip-tease in pieno stile Full Monty nel centro di Vilnius. Sabato, dopo il match finito 48-0 per i padroni di casa, l'intera formazione è salita in cima su una scalinata della popolare Gedimino Avenue, nel centro della capitale baltica, e sulle note di "Singin' in the rain" ha dato vita allo spettacolo di nudo integrale integrale collettivo, davanti agli occhi un po' stupiti e molto divertiti della gente.
Una scena goliardica, durata qualche minuto, che non è degenerata, ma che è stata ripresa da un videoamatore ed è finita prontamente sulla rete. Secondo quanto dichiarato a un giornale dalla locale polizia, lo spogliarello in pubblico è assimilabile a un atto di hooliganismo. Ma non ci saranno conseguenze, la nazionale austriaca è già al sicuro in patria.


Italia deferita dalla Commissione Ue per la gestione rifiuti in Campania

Ormai le pernacchie dei nostri vicini di continente ci sommergono sempre più:

http://www.repubblica.it/2008/04/sezioni/cronaca/rifiuti-7/deferimento-ue/deferimento-ue.html


Avrà una fine questo costante declino nella gestione politica del nostro Paese? Ci sarà mai in Italia una classe politica capace di fare il proprio dovere? Potremo mai relazionarci con stranieri senza essere guardati male perché "italiani"?
Scusate la serietà.

Ps: Lalo, non sei tenuto a dare risposte.